Omaggio dei tifosi dello Sporting alla memoria di Marco Ficini

Un grande omaggio alla memoria di Marco Ficini da parte dei sostenitori dello Sporting prima della partita all’Alvalade con il Belenenses. Dagli spalti è stato esposto un gigantesco striscione con l’immagine del tifoso italiano recentemente scomparso e una grande scritta “Marco vive!!!” è stata mostrata quasi a bordo campo fino all’inizio del match.
Ficini, 41 anni, romano di origine e milanese d’adozione,  ma da sempre tifoso della Fiorentina (la cui tifoseria attraverso il Club Settebello 65 è gemellata con quella del club portoghese) era deceduto nell’aprile scorso dopo essere stato investito nei pressi dell’Estadio da Luz, a Lisbona, al termine di violenti scontri fra tifosi di Sporting e Benfica che si erano fronteggiati alla vigilia del derby tra le due formazioni portoghesi. Praticamente inutili i soccorsi poiché Ficini, che si allontanava dalla zona degli incidenti per non restarne coinvolto, era infatti morto in ospedale poco dopo il ricovero. Ficini era a Lisbona con altri tre connazionali per seguire il derby e per uno scambio di materiali promozionali tra tifoserie “gemelle”.
L’uomo alla guida dell’auto – che non si è fermato per prestare aiuto – è stato successivamente identificato dalla polizia che dalle immagini di alcune telecamere è risalita alla vettura intestata alla moglie del conducente. Si tratta di un uomo di trenta anni, residente nella zona di Amadora, con precedenti per furto e reati connessi agli stupefacenti.